Prime Reading: la nuova biblioteca virtuale di Amazon che farà contenti autori e lettori

Dopo l’inaugurazione anche in Italia di Prime Video (in Germania lo abbiamo da anni), il colosso di Jeff Bezos offre un’opzione in più ai clienti abbonati al servizio Prime: il Prime Reading.

Attivo fino a poco tempo fa solo in America, ha raggiunto finalmente i lettori tedeschi e, chissà, in futuro arriverà anche per quelli italiani.

Cos’è il Prime Reading? È una biblioteca virtuale a cui hanno accesso solo i clienti Prime. In Germania ne esiste già una per tutti coloro che possiedono un Kindle o un Tablet Fire, e non parlo dell’offerta di Kindle Unlimited per cui comunque bisogna abbonarsi e pagare una cifra mensile fissa. La biblioteca virtuale per i lettori provvisti di Kindle è del tutto gratuita e funziona quasi come una vera e propria biblioteca: si può prendere in prestito un romanzo, tenerlo finché si vuole (quindi leggerlo anche con molta calma) e poi restituirlo. Funziona però solo con un libro alla volta. Non appena si consegna quello letto, si può passare al successivo.

Il Prime Reading è un’offerta in più per i clienti già abbonati a Prime. Non ci sono costi aggiuntivi e si ha accesso a tanti titoli gratuitamente.

Qualcuno storcerà il naso alla parola “gratuitamente” perché, come ben sapete, quando si parla di KU molti autori adottano lo slogan pubblicitario di Amazon “gratis su Kindle Unlimited”, ma non è davvero così, dato che bisogna comunque abbonarsi e pagare – se non erro – 9,90 € al mese.

Per come la vedo io, il servizio di Prime Reading è gratuito, nel senso che chi è già abbonato a Prime non deve pagare dei costi aggiuntivi per ottenerlo. Inoltre non ci si può abbonare solo al Prime Reading.

Per i lettori forti questa è una gran novità, ma quali libri saranno disponibili?

In Germania si può già usufruire di centinaia di libri e – attenzione, attenzione! – di riviste, fumetti e graphic novel. Come riportava qualche settimana fa Selfpublisherbibel, Amazon ha inviato agli autori e agli editori selezionati dal suo programma Kindle Select una mail durante i primi mesi del 2017, chiedendo se fossero interessati a questo servizio. I libri sono stati quindi inseriti per 90 giorni su Prime Reading. Come pagamento sembra essere prevista una somma forfettaria che va dai 200 ai 1000 euro (in base alle vendite nel momento della selezione). Allo stesso tempo, i libri restano disponibili su KU e sul normale store di Amazon, quindi potranno continuare a essere venduti o letti da chi ha un abbonamento a Kindle Unlimited.

Credo che questo servizio possa risultare utile agli autori self e alle piccole case editrici (e anche alle grandi, perché no?). Soprattutto se lo si sfrutta per promuovere una serie di romanzi o per lanciare una nuova collana.

Più persone sceglieranno un certo titolo dal Prime Reading, più questo titolo scalerà la classifica e avrà visibilità.

È anche vero però che probabilmente non tutti quei lettori, e forse davvero solo la minima parte di loro, compreranno l’ebook dopo averlo letto gratuitamente (perché farlo, in effetti?), ma questo succede già con Kindle Unlimited, in fondo.

Prima di scegliere se aderire a questa iniziativa o meno, un autore dovrebbe farsi un paio di calcoli. Sicuramente è un’ottima occasione per spingere una serie, rendendo disponibile, per esempio, il primo volume e lasciando gli altri sul normalissimo shop di Amazon. Oppure per rilanciare un titolo ormai fermo da tempo.

Se vi interessa leggere qualche testimonianza (in inglese), cliccate QUI.

In generale sembra che venga davvero apprezzato dagli autori.

L’Italia ci impiega sempre un po’ prima di mettersi in pari con gli altri Paesi, per quanto riguarda queste cose, ma secondo me siamo davanti a un cambiamento che avverrà presto anche su Amazon.it.

Io, che vivo in Germania e uso Prime per qualsiasi cosa, dai film alle serie tv e alla musica (sì, la musica), ora lo userò anche per leggere gratis e conoscere scrittori i cui libri, probabilmente, non avrei mai acquistato. Non è forse una buona cosa anche per chi vuole farsi conoscere come autore?

Voi cosa ne pensate?

 

Un pensiero riguardo “Prime Reading: la nuova biblioteca virtuale di Amazon che farà contenti autori e lettori”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...