Perché il mio libro non vende? Parte prima: possibili cause

Tempo fa, sulla mia pagina Facebook, avevo pubblicato un post in cui elencavo una serie di possibili cause per cui un libro non vende. Poiché da quel post si è sviluppata l’idea per questa rubrica a cui parteciperanno molti autori e autrici con i loro libri, mi sembra giusto partire dall’inizio e fare le cose con ordine.

Perché il mio libro non vende? Possibili cause

Matthias Matting, del portale “Selfpublisher Bibel” da cui ho preso ogni tanto spunto per alcune riflessioni qui con voi, ha pubblicato un articolo molto interessante. Il titolo è: “Perché il mio libro non vende come mi aspettavo?”.
Qui di seguito riporto la traduzione dell’elenco da lui stilato di possibili motivi per cui un libro non vende.

Ecco un paio di motivi per cui probabilmente un libro non vende. Cerca di giudicare il tuo libro quanto più onestamente possibile sotto questi aspetti. A volte le cause sono molteplici.

1. Non è un buon libro o non è scritto abbastanza bene (che cosa ne pensa il tuo editor?).
2. Costa troppo (quanto costano titoli simili al tuo?).
3. La cover è amatoriale (consulta un grafico!).
4. La cover non è adeguata al genere (come sono le cover degli altri libri di questo genere?).
5. La quarta di copertina non attira o non è indirizzata al giusto pubblico di lettori.
6. Non ci sono ancora recensioni (organizza un gruppo di lettura!).
7. Nessuno sa che il tuo libro esiste, è invisibile (prova con una strategia di marketing!).
8. Il pubblico di lettori a cui si rivolge è troppo piccolo (capita soprattutto quando si mescolano più generi).
9. Il pubblico di lettori a cui si rivolge non è chiaro (si tratta di un problema di cover e quarta di copertina), ciò significa che i potenziali lettori non riconoscono che quel libro potrebbe piacere loro.
10. Il tuo libro non va incontro alle esigenze del pubblico di lettori a cui si rivolge (per es. un fantasy scritto come se fosse un libro per bambini).
11. Il pubblico di lettori a cui si rivolge, al momento, è inondato da titoli simili (per es. romanzi di Natale nel periodo natalizio).
12. Le tue aspettative sono troppo alte (quanto vendono i libri simili al tuo?).
13. Non hai abbastanza pazienza nei confronti del tuo libro (per es. le serie spesso iniziano ad attirare lettori a partire dal terzo volume).

Vi ritrovate in uno o più di questi punti?

Nel prossimo articolo vi parlerò dell’idea che è scaturita dalla discussione avuta su Facebook e dall’articolo di Matthias Matting.

Se quello che hai letto ti è piaciuto, condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.