Perché il mio libro non vende? Parte terza: diamo un’occhiata al libro “Infernal – Gli eredi del male”, di Dèvera BlackMind

(Link agli articoli precedenti: clicca QUI)

Siamo giunti, infine, alla terza parte di questa rubrica. Da ora in poi ci dedicheremo all’analisi dei libri degli autori citati nell’articolo della settimana scorsa.

Oggi iniziamo con il libro di Dèvera BlackMind: “Infernal – Gli eredi del male”.

“Infernal – Gli eredi del male”, di Dèvera BlackMind: dati

Questa la cover:

Questa la quarta di copertina:

“Cosa faresti, se ciò che sembra l’inferno fosse venuto a prenderti? Cosa faresti, se l’unica via di fuga… fosse la morte? Damon Catch conosce bene questo fenomeno mostruoso e lo studia da anni. Il suo obbiettivo è fermarlo. Nonostante questo, non ha nulla con cui farlo; e gli eredi del male stanno morendo.”

Queste le categorie in cui è inserito:

nessuna. (!)

Questo il link:

Perché questo romanzo non vende? Analizziamolo

Primo problema fra tutti: ci sono due versioni dello stesso libro. L’altra versione (solo ebook) è qua ed è antecedente quella che mi ha presentato l’autrice:

Questa versione è inserita nelle categorie: horroradolescenti e ragazzi e storie horror e di fantasmi.

L’analisi che segue si basa sul romanzo del primo link (per cui l’autrice ha richiesto l’analisi), tenendo anche conto delle categorie del secondo.

La cover

La donna in copertina mi fa pensare a un romanzo erotico, un urban fantasy erotico, per esempio. È una donna molto seducente, travestita da demone (e probabilmente nella trama lo è) e promette una storia dalle atmosfere cupe, ma molto sensuali. Non mi fa pensare agli “eredi del male” come a qualcosa di spaventoso. Se il pubblico a cui l’autrice vuole rivolgersi è quello che legge horror, questa cover non arriva alle persone giuste.

Date un’occhiata alle copertine dei libri di Lovecraft, Stoker, Shelley, Poe e ad altri titoli simili nella categoria horror su Amazon.

Se anche la cover rivela qualcosa di sensuale ed erotico, non ha nulla però di romance, quindi escludo un paranormal romance per adolescenti e ragazzi.

La quarta di copertina

Salta subito all’occhio che la quarta di copertina è semplicemente troppo breve, ma soprattutto non spiega quasi nulla. Sappiamo solo che qualcosa o qualcuno sta arrivando dall’inferno, ma non sono stati lasciati indizi che potrebbero incuriosire il lettore. Fastidiosi i tre puntini di sospensione dopo “fuga”.

La quarta sembra uno slogan promozionale, ma non aiuta il lettore a fare la sua scelta. Inoltre esclude la teoria dell’horror/urban fantasy erotico a cui ero arrivata tramite la cover. Non c’è quindi un collegamento immediato fra cover e quarta e questo crea confusione. Davanti a che tipo di romanzo mi trovo? Fa per me? Di cosa parla? Perché dovrei comprarlo?

Il fatto che non ci siano recensioni, inoltre, non aiuta.

Consigli per l’autrice

  1. Eliminare uno dei due libri in vendita. Ne basta uno. Tra l’altro hanno prezzi diversi: il primo costa 0,99 € nella versione ebook, il secondo 2,99 €. È una differenza non da poco che potrebbe infastidire qualcuno e scoraggiarlo dall’acquisto.
  2. Fare in modo che cover e quarta si rivolgano a un pubblico preciso: chi dovrebbe sentirsi ispirato a leggerlo? Gli amanti dell’horror? Quelli dell’urban fantasy? Chi magari apprezza l’erotico? Gli adolescenti o i ragazzi? Stabilire, quindi, il pubblico ideale per questo romanzo.
  3. Riscrivere la quarta, seminare qualche indizio che incuriosisca il lettore.
  4. Aggiungere assolutamente le categorie al link in cui mancano.

La vostra opinione è richiesta

Cosa ne pensate voi? Avete qualcosa da aggiungere?

Comprereste questo libro? Perché sì? Perché no?

Nel caso avessimo davanti un horror, qual è secondo voi il pubblico ideale?

Nel caso si trattasse di un erotico dalle tinte cupe, vista la cover, quale sarebbe il lettore medio tipo a cui l’autrice dovrebbe rivolgersi?

Avete qualche suggerimento su come migliorare la quarta di copertina?

Dite la vostra, io ho detto la mia e spero di essere stata utile a Dèvera.

Mercoledì prossimo daremo un’occhiata al libro di Olga Gnecchi.

 

Se quello che hai letto ti è piaciuto, condividilo!

2 commenti su “Perché il mio libro non vende? Parte terza: diamo un’occhiata al libro “Infernal – Gli eredi del male”, di Dèvera BlackMind”

  1. Se non è di disturbo mi faccio avanti io. Conosco Dèvera tramite Facebook e sono molto felice che abbia accettato questa sfida.
    Dato che fino a un certo punto sono stata intenzionata ad acquistare questo romanzo, mi sembra l’occasione giusto per spiegare perché non l’ho fatto (e non sono considerazioni oggettive, ma solo spunti istintivi).
    Prima di tutto, a farmi desistere è stata ovviamente la copertina. ‘Ovviamente’ perché essendo il biglietto da visita del libro e una grafica così, secondo me, poco curata o curata in malo modo ha contribuito a cambiare la mia intenzione all’acquisto. Il doppio nome, inoltre, crea spaesamento e persino fastidio: suggerirei di mantenere il nome reale a ogni costo, perché i nomi d’arte sono fuorvianti e non creano fiducia nel lettore. In ogni caso, che io sia una lettrice di romanzi horror o che lo sia di romanzi erotici dark la figura della donna nello sfondo è soffocata dalle fiamme e dalle scritte che sovraccaricano l’estetica generale.
    Inoltre, come ha scritto Lucia, non aiuta la quarta di copertina troppo breve e troppo commerciale/vaga. Sicuramente, quello di riscriverlo è un ottimo suggerimento.
    Spero di aver dato un contributo alla discussione, almeno ho cercato di essere sincera.

    1. Ti ringrazio, Prisca! Ho avuto anch’io qualche dubbio sulla grafica della cover, in effetti, ma non mi sono sentita all’altezza di commentarla in questo senso, visto che non è nelle mie competenze (almeno per ora). Quindi il tuo contributo lo trovo molto interessante e aggiunge sicuramente qualcosa di utile per l’autrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.