Perché il mio libro non vende? Diamo un’occhiata al libro “Un inglese a Firenze”, di Lily Carpenetti

(Tutti gli articoli precedenti di questa rubrica sono elencati QUI)

Oggi analizzeremo il libro di Lily Carpenetti: “Un inglese a Firenze”.

“Un inglese a Firenze”: dati

Questa la cover:

Questa la quarta di copertina:

“Francesca ha ventotto anni e niente di cui lamentarsi: una carriera ben avviata, una vita sociale soddisfacente e un uomo che la ama. Poi una sera, a una festa esclusiva, conosce Lucas, un dj di fama internazionale, che con il suo fare scanzonato le fa provare l’euforia e la gioia di vivere che non sentiva da tempo. Improvvisamente Francesca si trova schiacciata fra due realtà: la vita rassicurante con Fabrizio, l’uomo che frequenta da tre anni e che le ha proposto la convivenza; e il fascino di Lucas, pronto a scomparire all’improvviso, così come è arrivato. In un impeto di follia la ragazza sceglie Lucas, ma riuscirà il loro rapporto a resistere ai troppi segreti e alla distanza che separa i rispettivi mondi? Sì, se si tratta di vero amore. Un Sex and the City all’italiana, un amore a tempo di musica e colpi di scena. Mood: Romantico – YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.”

Queste le categorie in cui è inserito:

Romanzi rosa, letteratura e narrativa.

Questo il link:

 

Perché questo romanzo non vende? Analizziamolo

Come avrete  notato, questo libro è stato pubblicato da una casa editrice grande (Rizzoli, collana Youfeel). Perché, però, non vende?

Ci vuole una premessa: bisogna da subito dire che per la collana Youfeel la promozione non è stata il massimo, basti pensare al fatto che ogni uscita Youfeel era costituita da più libri in una volta (uso il passato perché la collana è stata  sospesa). Quindi in un giorno o in pochi giorni venivano pubblicati della stessa collana diversi titoli tutti insieme.

Passiamo ad analizzare la cover e la quarta.

La cover

La cover fa in tutto e per tutto il suo dovere. Ci dice chiaro e tondo che ci troviamo davanti a un romance. Esprime romanticismo e si adatta bene al titolo.

La quarta di copertina

Il problema, forse, è proprio la quarta. O meglio dire, la storia in sé. Abbiamo un romance con un bel triangolo, cosa che a molte lettrici di romance non piace molto. In più la protagonista lascia il suo uomo per un altro. E questo viene apprezzato ancora meno nel romance, soprattutto se il primo uomo non ha fatto nulla di male. Direi che l’autrice si è già giocata una buona fetta di lettrici.

Attenzione, non dico che una storia così non sia bella o appassionante, voglio solo fare notare che la presenza del triangolo amoroso e del tradimento (e se non si tratta di tradimento, si ha comunque una rottura per un altro uomo) restringono il pubblico di lettori.

Forse sarebbe stato meglio far notare già nella quarta che la relazione fra Francesca e Fabrizio non è più stabile, che i due stanno insieme più per abitudine che per amore, o cose simili. In questo modo avremmo avuto la storia di una donna che riscopre l’amore con un altro uomo e ciò avrebbe reso meno “pesante” il sospetto di un triangolo amoroso o di un eventuale tradimento.

Trovo anche triste che nella quarta di copertina non si sia andato a capo nel momento di indicare il mood. È un pezzo che non fa parte della trama, è uno slogan promozionale e uno stacco sarebbe stato necessario anche visivamente.

Piccola nota a margine: solo sei recensioni per un libro di una big non è il massimo. È un bene che siano tutte positive.

 

Le domande che mi faccio sono:

  • Data una cover molto rappresentativa del genere romance, dato il fatto che il romanzo in sé è sicuramente un romance, perché non è stata scritta una quarta di copertina che intrigasse di più?
  • Perché non è stata posta l’attenzione sulla questione tradimento sì o no?

Sarebbe bello poter intervenire sulla quarta e riscriverla in certi punti, ma la verità è che forse i libri della collana Youfeel, dopo la pubblicazione, sono stati un po’ lasciati al loro destino.

Consigli per l’autrice

L’unico consiglio che mi sento di dare all’autrice è di provare a promuovere il suo libro anche senza l’aiuto di Rizzoli. Dubito si possa modificare la quarta di copertina, ormai.

La vostra opinione è richiesta

Siate sinceri ma mai offensivi. Usate toni garbati.

Cosa ne pensate di quanto detto in questa analisi? Avete qualcosa da aggiungere?

Comprereste questo libro? Perché sì? Perché no? Ovviamente mi rivolgo ai lettori di romance. Un lettore che non ama il romance è chiaro che non lo comprerebbe.

Dite la vostra, anche per questa settimana io ho detto la mia e spero di essere stata utile a Lily.

Mercoledì prossimo daremo un’occhiata al libro di Vito Ricco.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.