5 errori che stai commettendo sulla tua pagina Facebook LCS luciacsilver.com

5 errori che stai commettendo sulla tua pagina Facebook

Quante volte mi sono sentita dire “La mia pagina Facebook non funziona” o “La pagina Facebook non serve a nulla”. Voglio sorprenderti: se la pensi così, ti sbagli!

Una pagina Facebook non serve a nulla nel momento in cui non ti aiuta a raggiungere gli obiettivi che ti sei fissato. Se questo non accade, la colpa non è di Zuckerberg né di Facebook, mi dispiace dirtelo in modo così brusco, ma la colpa è tua.

E allora ecco i 5 errori che – probabilmente – stai commettendo.

#1 Non hai bene in mente quali sono i tuoi obiettivi

Se ora stai pensando che sì, ce l’hai bene in mente il tuo obiettivo ed è quello di vendere, allora parti già con il piede sbagliato. Vendere è ciò che accade solo alla fine di una strategia ben studiata che ti porta prima a raggiungere altri traguardi.  Quali, per esempio? La notorietà del tuo nome/libro, l’interazione con i tuoi follower, il loro coinvolgimento nei tuoi post. Se pensi ai lettori solo come a numeri di copie da vendere, stai commettendo uno dei peggiori errori che si possano fare nel marketing.

#2 Sulla tua pagina parli sempre e solo dei tuoi libri

“E allora di cosa dovrei parlare?”, ti starai chiedendo. Va benissimo ricordare ai tuoi follower che hai scritto uno, due, tre libri e mostrare loro dove trovarli, acquistarli, recensirli. Ma Facebook non è un social che la gente frequenta per comprare qualcosa. Su Facebook le persone vanno per passare il tempo libero, per connettersi con gli amici e con altri utenti che condividono gli stessi interessi. Se cerchi sempre e solo di vendere il tuo libro, risulterai pesante e la gente ignorerà i tuoi post.

#3 Hai invitato chiunque a mettere “mi piace” alla tua pagina

Credo sia una delle cose peggiori che tu possa fare! Avere mille o diecimila follower che non sono minimamente interessati ai tuoi libri o a te, ma che hanno ricambiato il like solo nella speranza di ricevere il tuo alle loro pagine non è saggio. Invita solo persone che ritieni possano essere davvero interessate a ciò che scrivi, potenziali lettori in target con i tuoi libri e con gli argomenti della tua pagina.

#4 Non usi le inserzioni di Facebook

È sempre interessante leggere come gli autori si lamentino che Facebook nasconda i post delle pagine “Solo perché vuole che paghiamo per la visibilità”. Forse ti sembrerà incredibile, ma ti svelo un “segreto”: Facebook connette persone per interessi, gruppi, amicizie. Quando parliamo di pubblicità entriamo in ambito lavorativo e usciamo da quello privato e di svago. Nel momento in cui tu vendi qualcosa, stai utilizzando questo social per pubblicizzarti e, come è giusto che sia, devi pagare, perché nella pubblicità bisogna investire non solo in tempo, ma anche in denaro.

#5 Stai usando male le inserzioni

“Le inserzioni non funzionano, ricevo commenti dal Bangladesh!”. Se le tue inserzioni non funzionano, molto molto probabilmente sei tu che stai sbagliando qualcosa. Se non hai modo di affidarti a un social media manager o a un inserzionista di Facebook, allora prova a frequentare un corso online di social media marketing, ti assicuro che ti sarà d’aiuto. A volte non basta “smanettare” con il pulsante “Metti in evidenza” sotto ai post, credimi.

Altrimenti… ti ricordo che puoi sempre richiedere i miei servizi come social media manager o come inserzionista per Facebook, Instagram e Amazon. 🙂 

E tu hai commesso o commetti ancora uno o più di questi errori? Quale? Come pensi di risolverlo?

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.