Consigli di scrittura su LCS - Lucia C. Silver Servizi Editoriali e di promozione libri

Come usare lo strumento di revisione di Word e perché farlo

Prima di spiegarti come funziona lo strumento di revisione di Word e di dirti perché è importante usarlo, sia per te sia per il tuo editor, lasciami fare una premessa.

Come avevo detto tempo fa sulla mia pagina Facebook, per scrivere ti consiglio davvero caldamente di utilizzare l’editor di testi Word, del pacchetto di Microsoft Office, e di salvare il documento nel formato .doc o .docx. Questo non perché io ci guadagni dal farti lavorare su Word piuttosto che su Libre/Open Office o su altri editor di testo, ma perché ci sono delle ragioni ben precise.

Queste ragioni sono principalmente due:

#1

Libre/Open Office non riesce a caricare troppi commenti e, come ben sai, un editor ne lascia tanti, tantissimi a margine, oltre alle correzioni o alle parole evidenziate direttamente nel testo. Quindi, a un certo punto, Libre/Open Office decide che il file è troppo pesante e non lo carica più (o ci mette un’eternità a farlo).

#2

Se tu, autore, non hai Word e io, editor, non posso lavorare con altro che non sia Word, saremo entrambi costretti ad aprire il file sempre in programmi di scrittura diversi. Non sono esperta di software, ma parlo da persona che i testi li corregge, e posso dirti che questo continuo caricare il testo in programmi diversi porta alla creazione di problemi di conversione che spesso risultano in refusi improbabili che spuntano dal nulla (esempio: apostrofi a caso, punteggiatura impossibile, ecc.) e che rendono infinito il lavoro di ripulitura e rifinitura del tuo manoscritto.

Bene, fatta questa premessa, passo a spiegarti come e perché usare lo strumento di revisione di Word durante l’editing.

Perché usare lo strumento di revisione Word

Lo strumento di revisione di Word traccia tutti i cambiamenti effettuati sul manoscritto, per questo è molto importante utilizzarlo durante la fase di editing. Quando riceverai il primo giro di bozze da parte dell’editor, infatti, vedrai che alcune parti sono state cancellate, altre modificate, altre ancora spostate. Sarà tutto segnato a colori nel testo, in modo che tu possa subito vedere dove, come e cosa è stato cambiato o eliminato, quali sono i suggerimenti e dove intervenire di preciso.

Lo stesso vale per l’editor: se tu facessi delle modifiche, io che sono l’editor le vedrei subito (perché indicate con colore diverso dal mio) e non dovrei perdere tempo a cercarle prima di discuterne con te.

Dove si trova e come si usa lo strumento di revisione di Word?

Dove si trova lo strumento di revisione e come si attiva? È subito detto:

  1. Apri il documento Word
  2. Seleziona in alto la scheda “Revisione”
  3. Seleziona “Revisioni”, come nell’immagine qui sotto:

Revisore Word, dove trovarlo e perché usarlo

Questa funzione deve essere sempre attiva. Ecco come riconosci se la funzionalità “Revisioni” è stata attivata correttamente:

  1. Se è attiva, le eliminazioni vengono indicate con una barratura e le aggiunte con una sottolineatura. In caso sul documento ci lavorino più persone, le loro correzioni verranno segnalate con colori diversi.
  2. Se non è attiva, le modifiche effettuate sul testo non vengono registrate, ma quelle già presenti restano visibili.

Se non sei sicuro che sia attivata o meno, puoi provare a correggere qualcosa. Se nel farlo la correzione verrà contrassegnata da un colore, allora lo strumento di revisione Word è funzionante.

Strumento di revisione di Word come e perché usarlo
Esempio di testo cancellato ed esempio di testo aggiunto.

Prova a esercitarti prima ancora di inviare il testo all’editor. È importante che tu lo faccia, perché oltre a quanto detto qui sopra, dovrai anche imparare ad accettare o a rifiutare le modifiche. Questo lo si può fare posando il cursore sulla parola da sistemare, cliccando poi sul tasto destro del mouse e infine su “accetta modifica” o “rifiuta modifica”. Oppure dalla barra in alto, come indicato nella prossima immagine.

Prima di rifiutare una modifica o un suggerimento, ti consiglio di lasciare sempre un commento all’editor, in modo che possa capire le ragioni della tua scelta.

Revisore Word, dove trovarlo e perché usarlo

Per riassumere in due semplici punti:

  • utilizza Word come programma di scrittura e salva il tuo manoscritto nel formato .doc o .docx;
  • in fase di editing, tieni sempre attivato lo strumento di revisione di Word.

Se hai domande, lasciami pure un commento!

Per ulteriori informazioni sul funzionamento dello strumento di revisione Word, segui questi link (da cui sono state prese anche due immagini usate in questo articolo e le indicazioni su come riconoscere se lo strumento di revisione è attivo):

Alla prossima!

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.